Il rapporto costo/beneficio dalla pratica medica alla tutela dei dati personali
The Cost/Benefit Relationship from Medical Practice to Data Protection

  • Alessandro Vercelli

Abstract




Il mondo interconnesso e l'Internet delle cose sollevano diverse preoccupazioni sulla nostra privacy e sulla conservazione dei dati personali. L'enorme aumento della capacità di memorizzare dati (big data) e la possibilità di analizzare questi dati in tempi brevi, grazie ai recenti sviluppi dell'intelligenza artificiale come machine e deep learning costituiscono insieme una grande opportunità e una minaccia per l’individuo. Le differenze culturali nelle diverse nazioni, qui discusse, hanno generato approcci diversi alla questione. Ovviamente i big data hanno un incredibile valore economico e le aziende private e gli enti governativi hanno un forte interesse ad avere accesso ai dati, sotto molti punti di vista.
La recente pandemia dovuta alla SARS COV-2 ha costretto i governi ad agire per limitarne la diffusione e, anche di conseguenza alle preoccupazioni relative alla propria salute, le persone hanno accettato un accesso da moderato a esteso ai propri dati privati. Numerose app per il tracciamento dei contatti sono state sviluppate nei diversi paesi, con vari livelli di intrusione anche a seconda delle specifiche sensibilità culturali. Nella Comunità Europea è stato raggiunto un equilibrio accettabile tra diritti alla privacy e diritto alla salute, anche grazie al recente GDPR entrato in azione nel 2018.




Abstract [eng]




The connected world and the internet of things raise several concerns about our privacy and the storage of personal data. The enormous increase in the capability to store data (big data); the possibility to analyse these data in a short time, thanks to the recent developments of artificial intelligence such as machine and deep learning, represent both a great opportunity and a threat for the individual. Cultural differences in the different nations, here discussed, have generated different approaches to the question. Of course, big data have an incredible economical value, and private companies and governmental entities have a strong interest in having access to them, from many points of view.
The recent pandemics due to SARS COV-2 have forced the government to take action to limit the spread of the pandemics, and, even consequently to the concerns relative to own’s health, people have accepted from moderate to extended access to their private data. Several apps for contact tracing have been developed in the different countries, with different levels of intrusion also depending on specific cultural sensibilities. In the European Community an acceptable balance between privacy rights and the right to health has been reached, also thanks to the recent GDPR into action from 2018.




Published
2020-08-21
How to Cite
VERCELLI, Alessandro. The Cost/Benefit Relationship from Medical Practice to Data Protection. DigitCult - Scientific Journal on Digital Cultures, [S.l.], v. 5, n. 1, p. 11-16, aug. 2020. ISSN 2531-5994. Available at: <https://digitcult.lim.di.unimi.it/index.php/dc/article/view/169>. Date accessed: 28 oct. 2020. doi: https://doi.org/10.4399/97888255361642.
Section
Provocations and Dialogues