Il teatro e lo schermo

L’esperienza di Freud a teatro fra digitale e partecipazione collettiva

The theatre and the screen

Freud a teatro, an experience between digital technologies and collective participation

  • Claudia Chellini Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa (Indire)
  • Laura Cioni

Abstract [ita]

Ha senso nel XXI sec. parlare di funzione educativa del teatro, facendo riferimento alla sua dimensione collettiva? Cosa diventa il teatro se il corpo è mediato da uno schermo? A quali condizioni può ancora chiamarsi teatro? Facendoci guidare da queste domande, il contributo intende argomentare alcuni elementi salienti di una rassegna di teatro online (2020-2021) pensata per la fruizione collettiva e costituita da cinque serate live dedicate ad alcuni dei più famosi casi clinici di Freud. Ogni serata prevedeva la realizzazione di un monologo teatrale ispirato a un caso, seguito da una sessione dialogica tra l’attrice e regista, la drammaturga, una psicoanalista e gli spettatori. Il tipo di piattaforma usato ha consentito al pubblico di riunirsi in una sala virtuale, ripetendo la ritualità dell’appuntamento teatrale, e di intervenire in prima persona. L’esperienza Freud a teatro apre alcuni interrogativi sulle peculiarità della presenza e della partecipazione a un evento teatrale mediato dalle tecnologie digitali.

Abstract [eng]

In the 21st century, speaking of the educational role and collective dimension of theatre, does it make sense? What does theatre become if the body is mediated by a screen? Can we still call it theatre? We will have these questions like a guide to argue about the main features of online theatre review (2020-2021) designed for collective use. It was made up of five live events. Each one included a theatrical monologue inspired by one of the most famous clinical cases of Freud, followed by a dialogic session between the actress and director, the dramatist, a psychoanalyst and the spectators. The type of platform used allowed people to gather in a virtual theatre, repeating the rituality of the theatrical appointment, and to intervene themselves. The experience of Freud a teatro opens some questions about the peculiarities of the presence and the participation in a theatrical event mediated by digital technologies.

Published
2023-06-28
How to Cite
CHELLINI, Claudia; CIONI, Laura. The theatre and the screen. DigitCult - Scientific Journal on Digital Cultures, [S.l.], v. 8, n. 1, p. 109-121, june 2023. ISSN 2531-5994. Available at: <https://digitcult.lim.di.unimi.it/index.php/dc/article/view/226>. Date accessed: 13 apr. 2024. doi: https://doi.org/10.36158/9788892957367.
Section
Articles